NUOVE USCITE

SCUSA LUIGI 

ASCOLTA SU SPOTIFY

Nuovo singolo: Lacuna inc 2022 / prod. “HEYDIUM”

ASCOLTA SU SPOTIFY

MACERATA MUSICULTURA 2022

Per la sua XXXIII edizione, sul palco del Teatro Lauro Rossi di Macerata, alle Audizioni Live, THEMORBELLI canta “Il Giardino dei Finzi Contini”.
Dopo aver superato la prima selezione tra 61 partecipanti, THEMORBELLI si aggiudica anche la seconda tra i 18 cantanti rimasti e conquista un posto al terzo girone, accedendo alla finale di Musicultura 2022.
L’evento si conclude con THEMORBELLI tra i primi 4 finalisti, ma con la vittoria nel cuore per il successo raggiunto con “Il Giardino dei Finzi Contini”.

BANANALITÀ 

ASCOLTA SU SPOTIFY

BANANALITÀ
10 Giorni prima di Natale è già Natale.

Sono quei 10 giorni che volenti o nolenti siamo tutti sul SURF
Che sia un disastro o la cosa che amate di più al mondo IL NATALE funziona.
E quindi che la “Fiera della BANANALITA’ ” abbia inizio.
Le città Europee diventano tutte come Stars Hollow il paese di Una mamma per amica.
E questa canzone è una lettera a qualsivoglia babbo natale.
Ma non per i regali, per invitarlo sulla collina e fargli vedere che razza di mondo è il nostro.
Ma intanto a noi non frega nulla di nulla, che sia una bella occasione per ballare come in preda a un’amnesia cosmica,
qual’è la tua città?
Da dove vieni.
Guarda là, quella è la mia città, lo sai come si chiama?

BANANALITÀ
10 Giorni prima di Natale è già Natale.

Sono quei 10 giorni che volenti o nolenti siamo tutti sul SURF
Che sia un disastro o la cosa che amate di più al mondo IL NATALE funziona.
E quindi che la “Fiera della BANANALITA’ ” abbia inizio.
Le città Europee diventano tutte come Stars Hollow il paese di Una mamma per amica.
E questa canzone è una lettera a qualsivoglia babbo natale.
Ma non per i regali, per invitarlo sulla collina e fargli vedere che razza di mondo è il nostro.
Ma intanto a noi non frega nulla di nulla, che sia una bella occasione per ballare come in preda a un’amnesia cosmica,
qual’è la tua città?
Da dove vieni.
Guarda là, quella è la mia città, lo sai come si chiama?

THERINASCIMENTO

THEMORBELLI
Venerdì 05 Novembre esce in Digital Download
e in Radio Il nuovo singolo
“THERINASCIMENTO”
(Carioca Records/Artist First)

Venerdì 05 Novembre esce in radio e in digital download, “THERINASCIMENTO” (Carioca Records/Artist First) il nuovo singolo (il secondo) dell’artista acquese THEMORBELLI, nuova voce del panorama Indie Pop Italiano.

THERINASCIMENTO è una canzone d’amore, sì, ma sopra le righe.
Sopra tutte le banalità, è una canzone pragmatica, è qualcosa che finalmente interrompe quella tradizione italiana dove: o fai il superiore e parli di cose spicciole per fare finta che non ti interessa più nulla o scivoli in un pietismo afono.
E’ una dichiarazione intellettuale e allo stesso tempo pop, è quella battuta che gela tutti a una cena di lavoro con sconosciuti e che poi però fa esplodere in una fragorosa risata collettiva: perché nessuno ha più il coraggio di fare il sostenuto.
E’ una canzone fatta per una persona in particolare, chiaramente una persona che mi ha affascinato per la sua spiccata passione: il classicismo
Una persona che ha una sorprendente propensione a collegare avvenimenti, date e bellezze storiche.
E’ colei che mi ha insegnato a riprendere in mano i libri, a rivedere con occhio attento alcuni dei più importanti capisaldi del mondo antico.
E in tutto questo si balla, si grida e non si prende troppo sul serio questa cosa: IL RINASCIMENTO, anzi THERINASCIMENTO.

Il brano è stato scritto e composto da Mario Morbelli, registrato presso il ”Master Play Studio” di Mussomeli e masterizzato presso gli “HOG Studio’s” di Viareggio da Gianni Bini e prodotto da Leo Curiale.

Mario Andrea Morbelli, aka Themorbelli, è sempre stato nel mondo dell’arte contemporanea e della musica. Rapper, videomaker e storyteller, si è salvato la vita con la pittura. Emergente da sempre, ha aspettato il suo turno e oggi lo vediamo finalmente nel panorama del pop italiano. Tutte le sue produzioni sono legate alla scrittura: dai quadri alle storie video al rap. Ha pubblicato diversi racconti e un documentario sulla musica di provincia, Indagini in 5/4, uscito in edicola nel 2012. Si autodefinisce “lo sconosciuto più famoso al mondo”.

Ha all’attivo anche un Romanzo uscito nel Marzo 2019: Io ci vengo, però non mi affeziono a nessuno – edizioni La Torretta con cui nel 2021 vince l’Etna Book Festival consentendogli inoltre di suonare a Casa San Remo a Febbraio 2022.
Oggi con il progetto dal titolo “THE RINASCIMENTO” è finalmente sotto agli occhi di tutti. Dopo aver pubblicato a Maggio Il primo singolo “Il Giardino dei Finzi Contini” in uscita per Carioca Records/Artist First, ritorna sul mercato discografico con la pubblicazione del singolo che da il nome all’intero progetto, appunto “THERINASCIMENTO”

I produttori Leo Curiale e Gianni Bini hanno visto in lui qualcosa che manca nel panorama Indie Pop Italiano. I suoi lavori si possono vedere e ascoltare sul sito www.themorbelli.com e su https://themorbelli.pb.gallery/
CONTATTI SOCIAL ARTISTA

https://www.themorbelli.com/
https://spoti.fi/3f8zMrE
https://www.instagram.com/THEMORBELLI
https://www.facebook.com/THEMORBELLI
https://www.youtube.com/channel/UC3hVS5LxPVH3F07qaTwouqA

THEMORBELLI
Venerdì 05 Novembre esce in Digital Download
e in Radio Il nuovo singolo
“THERINASCIMENTO”
(Carioca Records/Artist First)

Venerdì 05 Novembre esce in radio e in digital download, “THERINASCIMENTO” (Carioca Records/Artist First) il nuovo singolo (il secondo) dell’artista acquese THEMORBELLI, nuova voce del panorama Indie Pop Italiano.

THERINASCIMENTO è una canzone d’amore, sì, ma sopra le righe.
Sopra tutte le banalità, è una canzone pragmatica, è qualcosa che finalmente interrompe quella tradizione italiana dove: o fai il superiore e parli di cose spicciole per fare finta che non ti interessa più nulla o scivoli in un pietismo afono.
E’ una dichiarazione intellettuale e allo stesso tempo pop, è quella battuta che gela tutti a una cena di lavoro con sconosciuti e che poi però fa esplodere in una fragorosa risata collettiva: perché nessuno ha più il coraggio di fare il sostenuto.
E’ una canzone fatta per una persona in particolare, chiaramente una persona che mi ha affascinato per la sua spiccata passione: il classicismo
Una persona che ha una sorprendente propensione a collegare avvenimenti, date e bellezze storiche.

E’ colei che mi ha insegnato a riprendere in mano i libri, a rivedere con occhio attento alcuni dei più importanti capisaldi del mondo antico.
E in tutto questo si balla, si grida e non si prende troppo sul serio questa cosa: IL RINASCIMENTO, anzi THERINASCIMENTO.

Il brano è stato scritto e composto da Mario Morbelli, registrato presso il ”Master Play Studio” di Mussomeli e masterizzato presso gli “HOG Studio’s” di Viareggio da Gianni Bini e prodotto da Leo Curiale.

Mario Andrea Morbelli, aka Themorbelli, è sempre stato nel mondo dell’arte contemporanea e della musica. Rapper, videomaker e storyteller, si è salvato la vita con la pittura. Emergente da sempre, ha aspettato il suo turno e oggi lo vediamo finalmente nel panorama del pop italiano. Tutte le sue produzioni sono legate alla scrittura: dai quadri alle storie video al rap. Ha pubblicato diversi racconti e un documentario sulla musica di provincia, Indagini in 5/4, uscito in edicola nel 2012. Si autodefinisce “lo sconosciuto più famoso al mondo”.

Ha all’attivo anche un Romanzo uscito nel Marzo 2019: Io ci vengo, però non mi affeziono a nessuno – edizioni La Torretta con cui nel 2021 vince l’Etna Book Festival consentendogli inoltre di suonare a Casa San Remo a Febbraio 2022.
Oggi con il progetto dal titolo “THE RINASCIMENTO” è finalmente sotto agli occhi di tutti. Dopo aver pubblicato a Maggio Il primo singolo “Il Giardino dei Finzi Contini” in uscita per Carioca Records/Artist First, ritorna sul mercato discografico con la pubblicazione del singolo che da il nome all’intero progetto, appunto “THERINASCIMENTO”

I produttori Leo Curiale e Gianni Bini hanno visto in lui qualcosa che manca nel panorama Indie Pop Italiano. I suoi lavori si possono vedere e ascoltare sul sito www.themorbelli.com e su https://themorbelli.pb.gallery/
CONTATTI SOCIAL ARTISTA

https://www.themorbelli.com/
https://spoti.fi/3f8zMrE
https://www.instagram.com/THEMORBELLI
https://www.facebook.com/THEMORBELLI
https://www.youtube.com/channel/UC3hVS5LxPVH3F07qaTwouqA

IL GIARDINO DEI FINZI CONTINI

Vi racconto una storia, qualcosa che ha a che fare con mia madre e mia zia. Vi racconto cosa può succedere dentro di noi da un certo punto in avanti. Come un fatto qualsiasi avvenuto 33 anni fa circa, possa sedimentare in noi per fiorire poi in una canzone.
Di come finimmo a Venezia grazie al matrimonio di alcuni cugini. Di come sia possibile viaggiare nel tempo grazie ai ricordi, ai profumi e di come certe città anche negli anni ’80 respirassero ondate di Rinascimento.
Delle mie strampalate avventure in Italia, della vecchia TV nazionale, delle città che non ho mai visto, dei luoghi comuni che hanno comunque sempre un po’ di verità al loro interno.
Del mio nuovo amore e della semplicità di certe emozioni.
Ricordi frullati, mio fratello che, sul treno, si tolse il gesso alla gamba infortunata in Coppa Italia contro il Como, mentre ci raggiungeva per i festeggiamenti.
A mio Zio Mario e la pastiera Napoletana, a tutta la famiglia che mi rendo conto è sempre molto di più di quello che immaginiamo.
Insomma è un inno alla bellezza e sopratutto è un modo per svelare che la nostra vita va coltivata con delicatezza e passione, che bisogna credere nella trasformazione e questo perché è tutta la vita che la gente mi chiede ma come fai ad essere così ?
Semplice “vecio”: Perché da piccolo ho visto Venezia.

SCOPRI DI PIÙ

Vi racconto una storia, qualcosa che ha a che fare con mia madre e mia zia. Vi racconto cosa può succedere dentro di noi da un certo punto in avanti. Come un fatto qualsiasi avvenuto 33 anni fa circa, possa sedimentare in noi per fiorire poi in una canzone.
Di come finimmo a Venezia grazie al matrimonio di alcuni cugini. Di come sia possibile viaggiare nel tempo grazie ai ricordi, ai profumi e di come certe città anche negli anni ’80 respirassero ondate di Rinascimento.
Delle mie strampalate avventure in Italia, della vecchia TV nazionale, delle città che non ho mai visto, dei luoghi comuni che hanno comunque sempre un po’ di verità al loro interno.
Del mio nuovo amore e della semplicità di certe emozioni.
Ricordi frullati, mio fratello che, sul treno, si tolse il gesso alla gamba infortunata in Coppa Italia contro il Como, mentre ci raggiungeva per i festeggiamenti.
A mio Zio Mario e la pastiera Napoletana, a tutta la famiglia che mi rendo conto è sempre molto di più di quello che immaginiamo.
Insomma è un inno alla bellezza e sopratutto è un modo per svelare che la nostra vita va coltivata con delicatezza e passione, che bisogna credere nella trasformazione e questo perché è tutta la vita che la gente mi chiede ma come fai ad essere così ?
Semplice “vecio”: Perché da piccolo ho visto Venezia.

SCOPRI DI PIÙ